Piero della Francesca ad Arezzo

UNA DELLE CAPITALI ETRUSCHE

Arezzo

Arezzo è situata nella confluenza di tre vallate che insieme alla Valtiberina formano tutta la provincia. Arezzo è nato prima dell'epoca etrusca ed è stata una delle prime città etrusche. Durante l'epoca romana, Arezzo è diventato un simbolo dell'espansione romana nel nord. Arezzo è anche un importante centro medievale, quindi oggi la commemorano con la Giostra del Saracino.

Dettagli del Tour

DURATA TOUR

3 Ore

MAX PARTECIPANTI

30/50

COSTO TOUR

120/160 €

Entrando in Arezzo due sono le tappe fondamentali per poter ammirare il genio stilistico del maestro biturgense: La Cattedrale, che fa da scrigno all’unicum della Maddalena e la cappella Bacci nella Basilica di San Francesco che accoglie lo straordinario ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce una delle più alte testimonianze della pittura rinascimentale italiana.

 

Un edificio a navata singola progettato per riflettere la pratica tipica degli ordini mendicanti della giornata, la costruzione sulla Basilica di San Francesco iniziò nella seconda metà del XIII secolo e fu completata nel quattordicesimo. Il campanile fu aggiunto nel XVI secolo. Il lavoro di ristrutturazione minuziosamente ristrutturato ha quasi completamente ristabilito l'originale austera semplicità del grandioso interno a navata che è affiancato a destra da nicchie contenenti l'ornamento trecentesco e rinascimentale e da sinistra da cappelle gotiche.

 

Mentre si trova all'interno della basilica, trascorrere del tempo per ammirare il vetro macchiato di Marcillat, le tele e gli affreschi di Spinello e altri pezzi rari e splendidi, come il grande crocifisso ansimato da un contemporaneo di Cimabue e assicurarsi di andare al La cappella laterale a sinistra, per vedere il monumento funebre al giurista Roselli, che risale alla prima metà del Quattrocento. Ma la basilica deve la sua fama soprattutto a uno dei capolavori di tutta la pittura rinascimentale: la Cappella Bacci, con il suo ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce, dipinta da Piero della Francesca tra il 1452 e il 1466. La cappella apparteneva al Ricca famiglia di commercianti di Bacci ad Arezzo, che nel 1447 commissionò la decorazione del pittore fiorentino Bicci di Lorenzo.

 

 

Tour Correlati

Chiese e Arte ad Arezzo

Tra le cose da visitare ad Arezzo le chiese hanno certamente un posto di primissimo piano, per vari motivi. Prima di tutto rappresentano uno spaccato della storia aretina dall’età comunale al Novecento.

Piero della Francesca al Museo Civico

Il museo è ospitato nell'antico palazzo, sede del comune fino agli anni sessanta. Il fulcro del museo è la sala dove Piero ha realizzato la Resurrezione, emblema e simbolo della città di Sansepolcro. Nel Museo sono visitabili opere che vanno dal XIV al XX secolo.

Cortona e il Museo dell'Accademia

Cortona è il principale centro culturale e turistico della Valdichiana aretina. Antichissima città-stato facente parte delle dodecapoli etrusca. Cortona offre un panorama artistico vastissimo, che si snoda in tombe etrusche, Chiese e musei.

Sei pronto a scoprire il cuore della Toscana?

FOLLOW ME

© 2010 Matteo Canicchi | P.IVA 02077160519

Designed by Andrea Donnini